I compensi d'oro e il consumismo della RAI

Ci indigniamo quando leggiamo dei compensi d'oro ai vari Fazio, Vespa, Carlo Conti, ecc..
La RAI così non è un mezzo di informazione e di promozione umana verso il bene. La TV in Italia serve prevalentemente a vendere prodotti, non importa quale specie di prodotti. E' questo è uno scandalo perchè la TV la guardiamo noi che dovremmo essere portati per mano verso il soddisfacimento dei veri bisogni dello spirito e verso i veri valori della vita. Inoltre la TV la vedono anche i nostri figli che dovrebbero essere aiutati a crescere sani.
Perchè non si elimina pubblicità dalla TV, così come avviene in Gran Bretagna? Il canone lì è di 170 euro, ma sono davvero troppi 170 euro per tutto un anno? E poi il governo inglese sta provvedendo a ridurre sensibilmente i costi della sua televisione. Invece ci facciamo imbottire di spot solo per vedere programmi condotti da individui discutibili come Fazio, Vespa, Carlo Conti che guadagnano milioni all'anno e si giustificano col fatto che fanno vendere più prodotti.
Ma la verità non è che il compito della politica dovrebbe essere quello di assicurarci il benessere per poter comprare i beni di cui abbiamo bisogno e quindi anche per poter pagare il canone RAI, senza spingerci artificialmente verso quello o quell'altro prodotto?

Nessun commento

Posta un commento