Al PD: il lavoro e la povertà non deturpano i monumenti!

Republica.it di oggi riferisce: "Bancarelle, rivenditori di souvenir sotto la torre di Pisa, camioncini per panini e bibite che stazionano vicino ai monumenti di tutta Italia sembrano avere ormai i giorni contati.
A lanciare la nuova offensiva nei confronti degli ambulanti che assediano i luoghi d'interesse delle nostre città è il ministro dei Beni Culturali e Turismo, Dario Franceschini che spiega come nel decreto ArtBonus, firmato dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e trasmesso alla Camera, ci sia anche una norma "molto importante per garantire il decoro attorno ai monumenti". "Grazie ad un semplice procedimento amministrativo - ha precisato il ministro - i sindaci e le sovrintendenze potranno revocare le autorizzazioni ad ambulanti, camion, bar e bancarelle vicine ai monumenti"".

Illustrissimi sig ministro Franceschini, sindaco Nardella e Presidente Napolitano, il lavoro e la povertà non deturpano alcun monumento perchè sono il simbolo dell'Italia che lavora e che soffre.
Che avrebbero dovuto fare i Signori del '400 o del' 400 davanti ai poveri straccioni che si aggiravano intorno ai monumenti del Brunelleschi o di Michelangelo? Cacciarli? Mi pare che loro lo abbiano fatto. La civiltà ci ha fatto capire che il lavoro nobilita l'uomo e che la povertà è quasi sempre colpa dei potenti, non della gente che vive di stenti.
Ma questo voi non lo avete capito, anche se vi riempite la bocca di 'lavoro' è 'popolo'. Ma un giorno sarete costretti dal popolo a ricredervi.
Riferimenti:
http://firenze.repubblica.it/cronaca/2014/05/31/news/il_ministro_franceschini_stop_agli_ambulanti_vicino_ai_monumenti-87773406/

Nessun commento

Posta un commento